Skip to content

Davide Molinas racconta Safe Machinery©

I vantaggi del nuovo standard DNV per la sicurezza delle macchine nei luoghi di lavoro, nelle parole dello Scheme Manager Mechanical Equipment di DNV.

Di lavoro e sul lavoro in Italia si continua purtroppo a morire, nelle fabbriche, nei campi, nei cantieri, nei magazzini, sui mezzi di trasporto, nelle strutture ospedaliere e per strada. Infatti, per quanto il trend delle cosiddette morti bianche presenti un andamento decrescente, nel 2022 si sono registrati, in media, circa tre infortuni mortali al giorno. Ecco perché è fondamentale mettere al centro la sicurezza sul lavoro, cioè l'insieme di misure, provvedimenti, valutazioni e monitoraggi che bisogna mettere in atto all'interno dei luoghi di lavoro per tutelare la salute e l'integrità dei lavoratori, proteggendoli dai rischi presenti. Di questo tema abbiamo parlato con Davide Molinas, Scheme Manager Mechanical Equipment di DNV.

1. Qual è lo stato dell’arte della sicurezza nei luoghi di lavoro? 

Lo stato dell'arte della sicurezza sul lavoro nelle aziende italiane è soggetto a continue evoluzioni e miglioramenti. Negli ultimi anni, sono stati compiuti sforzi significativi per promuovere la cultura della sicurezza e per ridurre gli incidenti sul lavoro. Tuttavia, è importante sottolineare che ogni azienda può avere una situazione specifica e un livello di adozione delle misure di sicurezza variabile. Il Decreto 81/2008 stabilisce una serie di obblighi per le aziende, al fine di garantire un ambiente di lavoro sicuro per i dipendenti. Le norme coprono vari aspetti, tra cui la prevenzione degli infortuni, la valutazione dei rischi, la formazione del personale e l'utilizzo di dispositivi di protezione individuale. Le aziende sono tenute a eseguire una valutazione dei rischi per identificare potenziali pericoli e adottare le misure necessarie per eliminarli o ridurli al minimo. Inoltre, devono fornire formazione adeguata ai dipendenti in materia di sicurezza, promuovere la cultura della sicurezza e istituire un sistema di gestione della sicurezza sul lavoro. Nonostante gli sforzi, tuttavia, gli incidenti sul lavoro possono ancora verificarsi e la sicurezza rimane una sfida continua. È importante che le aziende adottino una cultura della sicurezza solida, coinvolgendo i dipendenti e investendo nella prevenzione degli infortuni.

2. Da questo punto di vista, qual è il problema con cui si confrontano maggiormente le aziende?

Le aziende possono affrontare una serie di problemi legati alla sicurezza sul lavoro e, nello specifico, alla sicurezza delle macchine e attrezzature di lavoro in generale. Alcuni dei problemi comuni con cui si possono confrontare includono:

  • Conformità normativa. Le macchine e le attrezzature di lavoro devono essere conformi alle normative e alle direttive di sicurezza applicabili. Ciò implica che le attrezzature devono essere progettate, costruite e manutenute in conformità con gli standard di sicurezza specifici. In Europa, ad esempio, la marcatura CE è un requisito comune per dimostrare la conformità alle norme di sicurezza applicabili.
  • Manutenzione preventiva. È essenziale effettuare la manutenzione preventiva regolare sulle macchine e sulle attrezzature di lavoro per garantirne il corretto funzionamento. La manutenzione adeguata contribuisce a prevenire guasti o malfunzionamenti che potrebbero portare a incidenti.
  • Protezioni di sicurezza. Le macchine e le attrezzature dovrebbero essere dotate di protezioni di sicurezza appropriate, come schermi, barriere o dispositivi di arresto di emergenza, catene e funzioni di sicurezza. Queste sicurezze riducono il rischio di contatto accidentale con parti pericolose delle macchine e aiutano a prevenire lesioni.
  • Istruzioni e addestramento. Gli operatori delle macchine e delle attrezzature devono ricevere istruzioni chiare sull'uso sicuro e corretto dei dispositivi. Inoltre, è fondamentale fornire loro un addestramento adeguato sulle procedure di sicurezza, sulle precauzioni da prendere e sulle azioni da intraprendere in caso di emergenza.
  • Segnalazioni di sicurezza. È importante che i dipendenti possano segnalare eventuali problemi di sicurezza relativi alle macchine o alle attrezzature. Dovrebbe esserci un sistema di segnalazione accessibile e che incoraggi i dipendenti a riportare le anomalie o i malfunzionamenti riscontrati.
  • Sostituzione o aggiornamento. Se le macchine o le attrezzature diventano obsolete o non conformi alle norme di sicurezza attuali, dovrebbero essere sostituite o aggiornate per garantire un ambiente di lavoro sicuro.

Le aziende sono responsabili di garantire che le macchine e le attrezzature utilizzate siano sicure e rispettino gli standard di sicurezza. Questo richiede una combinazione di conformità normativa, manutenzione preventiva, protezioni di sicurezza adeguate e formazione degli operatori.

3. Per rispondere al problema, DNV ha da poco lanciato Safe Machinery©, un nuovo Standard per la sicurezza delle macchine nei luoghi di lavoro. Quali sono le sue caratteristiche?

Il nuovo Standard DNV è stato sviluppato per includere diversi tra i fattori sopra citati, tra cui sicuramente i Requisiti Essenziali di Sicurezza della Direttiva Macchine, ma anche quelli che saranno i requisiti del nuovo Regolamento Macchine, che andrà a sostituire la Direttiva a breve. Inoltre, Safe Machinery© include requisiti sul personale e su tutto il ciclo di vita della macchina, ovvero l’acquisto, l’installazione, la messa in servizio, l’uso, la manutenzione e il monitoraggio delle prestazioni.

4. Perché le aziende dovrebbero adottare questo nuovo Standard? Quali sono i suoi vantaggi rispetto a Standard preesistenti?

I vantaggi sono quelli di adottare un sistema di valutazione delle prestazioni di sicurezza delle macchine che possa aiutare le aziende a gestire meglio il rischio nelle aree produttive, avendo a disposizione:

  • Una misura oggettiva e quantitativa del livello di rispondenza allo Standard, che si basa su un sistema di rating.
  • Un sistema di benchmarking interno, utile per identificare aree o settori di produzione maggiormente esposti ai rischi di incidenti, nonché la possibilità di confrontare i livelli di prestazione tra più stabilimenti o reparti.
  • Una valutazione di Terza Parte, imparziale e indipendente, a seguito di manutenzioni straordinarie, modifiche o revamping che hanno coinvolto più soggetti esterni (progettisti, manutentori, fornitori, ecc.).
  • Un tracciamento digitale autentico della conformità delle macchine allo Standard DNV. 
  • Un fattore esimente in caso di infortunio grave, che possa dimostrare il comportamento diligente da parte delle figure responsabili penalmente nei confronti dei lavoratori.
10/07/2023 00:00:00
The module failed to load