DNV

End of Waste carta e cartone

La definizione dei criteri per una migliore riciclabilità della carta rappresenta un risultato storico per la filiera.

Il 24 settembre 2020 l’ex Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha firmato il decreto End of Waste (EoW) per carta e cartone, cioè il testo che stabilisce i criteri per la cessazione della qualifica di rifiuto per tali materiali. Il D.M. 188/2020 è entrato in vigore il 24 febbraio 2021 ed entro il 23 Agosto 2021 i produttori di carta e cartone recuperati dovranno applicare un Sistema di Gestione della qualità che si ispira alla norma UNI EN ISO 9001, che dovrà essere certificato da un organismo accreditato ai sensi della normativa vigente, atto a dimostrare il rispetto dei requisiti di cui al DM in questione, e presentare l’aggiornamento della propria autorizzazione alle autorità competenti (Regione o Provincia) per l’adeguamento al D.M. 188/2020.

La carta e cartone recuperata (EoW) sarà utilizzabile nella manifattura di carta e cartone ad opera dell’industria cartaria oppure in altre industrie che la utilizzeranno come materia prima, e dovrà avere le caratteristiche previste dal Decreto; il produttore di carta e cartone (EoW) dovrà redigere una Dichiarazione di Conformità come previsto dal Decreto stesso. 

Con la circolare ACCREDIA del 14 maggio 2021, gli Organismi di Certificazione hanno la possibilità di accreditarsi per offrire agli impianti di recupero che producono EoW di carta e cartone una certificazione recante come scopo  “recupero end of waste di rifiuti di carta e cartone come indicato dall’articolo 6 comma 1 del Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare n. 188 del 22 settembre 2020”. 

DNV potrà quindi offrire tale certificazione accreditata a tutte le aziende certificate UNI EN ISO 9001:2015 settore IAF24.