Skip to content

Live Webinar ISO/IEC 42001 e l'arte di gestire l'AI: tutto ciò che c’è da sapere

Pubblicato alla fine dello scorso anno, il nuovo standard ISO/IEC 42001:2023 rappresenta il quadro di riferimento per lo sviluppo, l'adozione e la gestione dell'AI.

È uno standard internazionale che fornisce i requisiti per la gestione dei sistemi di AI all'interno delle organizzazioni, mettendole nella condizione di affrontare e controllare sistematicamente i rischi e gli impatti legati allo sviluppo, all'implementazione e all’applicazione dell'AI.

Proprio ISO/IEC 42001:2023 sarà protagonista di un webinar gratuito, condotto dall’esperta Ilaria Savini e dal lead auditor Antonio Bagiolini di DNV nel corso del quale si esploreranno le dinamiche di questo standard, dalla sua genesi sino all’adozione, mettendo in luce come questo sia necessario per modellare un futuro in cui l'intelligenza artificiale venga utilizzata in modo sempre più consapevole sia da chi si occupa del suo sviluppo, sia da chi sceglie di adottarla.

È un percorso di trasformazione non esente da rischi e che, a maggior ragione dopo il recente voto unanime sull'ultimo testo dell'AI Act dell'Unione Europea, richiede adesione e compliance a specifiche norme e requisiti.In questo contesto le norme ISO/IEC specifiche per la gestione dell'intelligenza artificiale rappresentano un framework di riferimento per aiutare le organizzazioni coinvolte nello sviluppo, nella fornitura e/o nell'utilizzo di prodotti o servizi basati sull'AI, a implementarli in modo responsabile, tenendo in giusta considerazione aspetti come la trasparenza, l'affidabilità, la sicurezza dei dati e la privacy.

La ISO/IEC 42001:2023 è progettata per governare i vari aspetti dell'implementazione dell’intelligenza artificiale e le diverse applicazioni che un'organizzazione può gestire, fornendo un approccio integrato alla gestione dei progetti, dalla valutazione dei rischi al loro trattamento efficace, secondo una logica di apprendimento e adattamento continuo.

Unisciti a noi per esplorare come questo standard possa aiutarti a comprendere come implementare un sistema di gestione dell’AI, enfatizzando anche l’importanza di un approccio etico e sostenibile.

È uno standard internazionale che fornisce i requisiti per la gestione dei sistemi di AI all'interno delle organizzazioni, mettendole nella condizione di affrontare e controllare sistematicamente i rischi e gli impatti legati allo sviluppo, all'implementazione e all’applicazione dell'AI.

Proprio ISO/IEC 42001:2023 sarà protagonista di un webinar gratuito, condotto dall’esperta Ilaria Savini e dal lead auditor Antonio Bagiolini di DNV nel corso del quale si esploreranno le dinamiche di questo standard, dalla sua genesi sino all’adozione, mettendo in luce come questo sia necessario per modellare un futuro in cui l'intelligenza artificiale venga utilizzata in modo sempre più consapevole sia da chi si occupa del suo sviluppo, sia da chi sceglie di adottarla.

È un percorso di trasformazione non esente da rischi e che, a maggior ragione dopo il recente voto unanime sull'ultimo testo dell'AI Act dell'Unione Europea, richiede adesione e compliance a specifiche norme e requisiti.In questo contesto le norme ISO/IEC specifiche per la gestione dell'intelligenza artificiale rappresentano un framework di riferimento per aiutare le organizzazioni coinvolte nello sviluppo, nella fornitura e/o nell'utilizzo di prodotti o servizi basati sull'AI, a implementarli in modo responsabile, tenendo in giusta considerazione aspetti come la trasparenza, l'affidabilità, la sicurezza dei dati e la privacy.

La ISO/IEC 42001:2023 è progettata per governare i vari aspetti dell'implementazione dell’intelligenza artificiale e le diverse applicazioni che un'organizzazione può gestire, fornendo un approccio integrato alla gestione dei progetti, dalla valutazione dei rischi al loro trattamento efficace, secondo una logica di apprendimento e adattamento continuo.

Unisciti a noi per esplorare come questo standard possa aiutarti a comprendere come implementare un sistema di gestione dell’AI, enfatizzando anche l’importanza di un approccio etico e sostenibile.