Food and beverage

Accreditamenti per la certificazione di prodotto

direttiva macchine

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni

Perché scegliere DNV?

Scoprilo

​Gli accreditamenti ottenuti da DNV - Business Assurance Italy S.r.l. per la certificazione di prodotto.

CERTIFICAZIONE DI PRODOTTI/SERVIZI 

DNV Business Assurance Italy S.r.l. è accreditata quale organismo di certificazione di prodotti/servizi in accordo alla ISO/IEC 17065: 2012 e i settori nei quali opera sono i seguenti: 

  • Centri di contatto multicanale ai sensi delle norme UNI EN ISO 18295-1:2017, 18295-2:2018 e Circolare Accredia n. 19/2017;

  • Certificazione delle imprese che svolgono le attività di installazione, riparazione, manutenzione, assistenza o smantellamento, di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore fisse contenenti gas fluorurati a effetto serra in base alle disposizioni di cui al regolamento di esecuzione (UE) 2015/2067 ai sensi di:
     - 
    Decreto del Presidente della Repubblica del 16 novembre 2018, n. 146 “Regolamento di esecuzione del regolamento (UE) n.517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra e che abroga il regolamento (CE) n. 842/2006”
    - Schema di accreditamento degli organismi di valutazione della conformità per il rilascio delle certificazioni alle imprese che svolgono le attività di cui al regolamento (CE) n. 304/2008 e al regolamento di esecuzione (UE) 2015/2067 e predisposto ai sensi dell’art. 4, comma 1, del Decreto del Presidente della Repubblica 16 novembre 2018, n. 146.

  • Certificazione delle imprese che svolgono le attività di installazione, riparazione, manutenzione, assistenza o smantellamento, di apparecchiature di protezione antincendio contenenti gas fluorurati a effetto serra in base alle disposizioni di cui al Regolamento (CE) n. 304/2008 ai sensi di:
    - Decreto del Presidente della Repubblica del 16 novembre 2018, n. 146 “Regolamento di esecuzione del regolamento (UE) n.517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra e che abroga il regolamento (CE) n. 842/2006”;
    - Schema di accreditamento degli organismi di valutazione della conformità per il rilascio delle certificazioni alle imprese che svolgono le attività di cui al regolamento (CE) n. 304/2008 e al regolamento di esecuzione (UE) 2015/2067 e predisposto ai sensi dell’art. 4, comma 1, del Decreto del Presidente della Repubblica 16 novembre 2018, n. 146.

  • Certificazione del servizio di erogazione di corsi di formazione per le persone fisiche addette al recupero di determinati gas fluorurati ad effetto serra dagli impianti di condizionamento d’aria dei veicoli a motore che rientrano nel campo d’applicazione della direttiva 2006/40/CE in base alle disposizioni di cui al Regolamento (CE) n. 307/2008 ai sensi di:
    - del Decreto del Presidente della Repubblica del 16 novembre 2018, n. 146 “Regolamento di esecuzione del regolamento (UE) n.517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra e che abroga il regolamento (CE) n. 842/2006”;
    - dello Schema di accreditamento degli organismi di valutazione della conformità per il rilascio delle certificazioni agli organismi di attestazione di formazione delle persone fisiche addette al recupero di gas fluorurati a effetto serra dagli impianti di condizionamento d’aria di determinati veicoli a motore, in conformità al regolamento (CE) n. 307/2008, e predisposto ai sensi dell’art. 4, comma 1, del Decreto del Presidente della Repubblica 16 novembre 2018 n. 146.
Società che forniscono  servizi energetici (ESCO) in accordo a Norma UNI CEI 11352:2014, Decreto legislativo 4 Luglio 2014 n.102, Decreto interdirettoriale del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare del 12 maggio 2015. 

Prestatori di servizi fiduciari e dei servizi da essi prestati a fronte del Regolamento (UE) 910/2014 e/o di specifiche disposizioni emanate dalle Autorità nazionali per i servizi coperti dallo Schema di Accreditamento e degli standards seguenti: 

  • ETSI EN 319 401
  • ETSI EN 319 411-2, supportata dalla ETSI EN 319 411-1
  • ETSI TR 119 411-4
  • ETSI EN 319 421 e ETSI EN 319 422
  • ETSI EN 319 412 (parti 1, 2, 3, 4 e 5)
  • ETSI TS 119 403-2
  • ETSI TS 119 403-3
  • ETSI EN 319 521 e ETSI EN 319 531
  • ETSI EN 319 522 e ETSI EN 319 532 (tutte le parti)
  • ETSI TS 119 511
  • ETSI TS 119 441 e ETSI EN 319 102-1
  • ETSI TS 119 441 e ETSI EN 319 102-1
  • ETSI TS 119 102-1 e ETSI TS 119 102-2
  • ETSI TS 119 612 e ETSI TS 119 615 

Prestatori del servizio fiduciario nazionale denominato SPID, in conformità all'Art. 24 del Regolamento (UE) 910/2014 e delle specifiche disposizioni dell'Autorità Nazionali per i servizi coperti dallo Schema di Accreditamento.  

Conservatori a Norma ai sensi del DECRETO LEGISLATIVO 07/03/2005, n.82 (Art.29) e s.m.l, del Regolamento (UE) 910/2014 (Art.24) e ai requisiti individuati dallo schema di Accreditamento.  

Analisi tecnica prodotta ai sensi dell'articolo 1, comma 11, della legge i bilancio 2017 - così come modificato dall'articolo 7-novies del decreto legge 29 dicembre 2016, n. 243. convertito con modificazioni dalla legge 27 febbraio 2017, n. 18 

Sistema Nazionale di Certificazione della sostenibilità dei biocarburanti e dei bioliquidi 

Saldatura e Brasatura forte

  • Serie UNI EN ISO 3834 Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici. Parte 1:2006, parte 2:2006, parte 3:2006, parte 4:2006, parte 5:2015
  • UNI EN ISO 15610:2005 Specificazione e qualificazione delle procedure di saldatura per materiali metallici - Qualificazione sulla base di materiali d'apporto sottoposti a prove
  • UNI EN ISO 15611:2005 Specificazione e qualificazione delle procedure di saldatura per materiali metallici - Qualificazione sulla base dell'esperienza di saldatura acquisita
  • UNI EN ISO 15612:2006 Specificazione e qualificazione delle procedure di saldatura per materiali metallici - Qualificazione mediante adozione di procedure di saldatura unificate
  • UNI EN ISO 15613:2005 Specificazione e qualificazione delle procedure di saldatura per materiali metallici - Qualificazione sulla base di prove di saldatura di pre-produzione
  • Serie UNI EN ISO 15614 Specifica e qualificazione delle procedure di saldatura per materiali metallici serie. Parte 1:2019, parte 2:2006, parte 3:2008, parte 4:2006, parte 5:2005, parte 6:2007, parte 7:2016, parte 8:2016, parte 10:2006, parte 11:2003, parte 12:2014, parte 13:2012, parte 14:2013 
  • UNI EN ISO 15620:2002 Saldatura - Saldatura ad attrito dei materiali metallici
  • UNI EN 13134:2002 Brasatura forte - Qualificazione della procedura

Prodotti agricoli di origine animale e vegetale, prodotti dell'industria agroalimentare di origine animale e vegetale, in conformità ai seguenti riferimenti normativi:

Disciplinari Tecnici privati (Id. DNV - Business Assurance Italy S.r.l.:ZSEIT-5-STP-xxx): ZSEIT-5-STP-007  Specifica tecnica per prodotti non consistenti, non derivati, non derivanti e non contenenti ingredienti geneticamente modificati  e del regolamento Tecnico RT-11. Queste Specifiche tecniche sono redatte da DNV - Business Assurance Italy S.r.l., approvate dal Comitato tecnico presente all’interno del Comitato per la Salvaguardia dell’Imparzialità e accreditate Accredia.  BRC Global Standard Food Safety versione 8:
  1. Carne rossa cruda 
  2. Pollame crudo 
  3. Prodotti preparati crudi (a base di carne e prodotti vegetariani) 
  4. Prodotti crudi e preparazioni a base di pesce 
  5. Frutta, verdura e frutta a guscio
  6. Preparati a base di frutta, verdura e frutta a guscio 
  7. Prodotti caseari, uova liquide 
  8. Prodotti cotti a base di carne/pesce
  9. Prodotti crudi stagionati e/o fermentati a base di carne/pesce 
  10. Pasti e sandwich pronti, dessert pronti per essere consumati 
  11. Bassa/alta acidità in latta/vetro 
  12. Bevande 
  13. Bevande alcoliche e prodotti fermentati/birre 
  14. Prodotti da forno 
  15. Cibi secchi e ingredienti 
  16. Dolciumi 
  17. Cereali e snack 
  18. Oli e grassi
Moduli Volontari Aggiuntivi:  Voluntary Module 8: Traded Goods  IFS Food versione 7:
  1. 1. Carni rosse e bianche, pollame e prodotti a base di carne
  2. 2. Pesci e Prodotti della pesca
  3. 3. Uova e ovoprodotti
  4. 4. Prodotti lattiero – caseari
  5. 5. Frutta e verdure
  6. 6. Cerali e prodotti cerealicoli, prodotti di panetteria e pasticceria industriale, dolciumi, snack
  7. 7. Prodotti combinati
  8. 8. Bevande
  9. 9. Oli e grassi
  10. 10. Prodotti essiccati, altri ingredienti e integratori
  11. 11. Alimenti per animali

GLOBALG.A.P. Regole Generali Versione 5.2 per lo standard Sicurezza Integrata in Agricoltura Versione 5.2 per i seguenti scopi e sub-scopi: 

- Coltivazioni - Punti di Controllo e Criteri di Adempimento (PCCA): 

  1. Frutta e ortaggi - Punti di Controllo e Criteri di Adempimento (PCCA) 
  2. Colture estensive - Punti di Controllo e Criteri di Adempimento (PCCA) 
  3. Fiori e Piante Ornamentali - Punti di controllo e criteri di Adempimento (PCCA) 
  4. Materiale Riproduttivo Vegetale - Punti di Controllo e Criteri di Adempimento (PCCA)

    - Acquacoltura - Punti di Controllo e Criteri di Adempimento (PCCA): 

- Pesce con le pinne 

- Crostacei. 

- GLOBALG.A.P. Regole Generali Versione 5.3-GFS per lo standard Sicurezza Integrata in Agricoltura Versione 5.3-GFS per i seguenti scopi e sub-scopi: 

- Coltivazioni - Punti di Controllo e Criteri di Adempimento (PCCA): 

1) Frutta e ortaggi - Punti di Controllo e Criteri di Adempimento (PCCA) 

- Acquacoltura - Punti di Controllo e Criteri di Adempimento (PCCA): 

- Pesce con le pinne 

- Crostacei.

GLOBALG.A.P. Catena di Custodia, Regole Generali v.6 - 23.09.2019 (Escluso - opzione 1 - Sito multiplo per negozi al dettaglio e catene di ristoranti in franchising), Catena di Custodia Punti di Controllo e Criteri di Adempimento v.6 - 23.09.2019 (Escluso - parte II - Standard della catena di Custodia per Negozi al dettaglio e operatori di catene di ristoranti).  GLOBALG.A.P. Regole Generali Versione 5 per lo standard Compound Feed Manufacturing (CFM) Standard Versione 2.2 
Friend of the Sea, FOS-0001 Rev. 9.3 per gli Standards: 
  • FOS-CoC, inclusa CoC per FOS-FF, FM, FO e O3 rev. 5;
  • FOS-AQUA-Inland rev. 3 
  • FOS-AQUA-Shellfish rev. 3 
  • FOS-AQUA-Marine rev. 2 
  • FOS-Wild rev. 3.1 
- Sistemi di rintracciabilità nelle filiere agroalimentari ai sensi della ISO 22005 e del Regolamento Tecnico RT-17  Riconoscimento Regione Puglia per il Marchio Prodotti di Puglia
- Riconoscimento Regione Emilia Romagna per il Prodotto QC
- Riconoscimento Assalzoo per il marchio Assalzoo
- Riconoscimento dal Ministero delle Politiche agricole MIPAAF:- Regolamento carni 1760- Sistema Qualità Nazionale SQN Benessere Animale- Sistema Qualità Nazionale Produzione Integrata SQNPI

Imballaggi e materiali utilizzati per il confezionamento di prodotti alimentari, cosmetici. articoli da toeletta e altri materiali e prodotti di consumo, in conformità ai seguenti riferimenti normativi:

- BRC Global Standard for Packaging and Packaging Materials versione 6:
  1. Fabbricazione e formatura del vetro 
  2. Lavorazione e traformazione della carta 
  3. Formatura del metallo 
  4. Formatura di materie plastiche rigide 
  5. Fabbricazione di plastiche flessibili 
  6. Altre lavorazioni 
  7. Processi di stampa 
  8. Processi chimici 

Trasporti e logistica, in conformità al seguente riferimento normativo: 

    • BRC Global Standard Storage and Distribution versione 4, per le seguenti categorie:
    1. Alimenti refrigerati e congelati
    2. Alimenti a temperatura ambiente
    3. Imballaggi e materiali da imballaggio
    4. Prodotti di consumo
    • IFS Logistics - Standard per gli audit ai servizi logistici in relazione alla qualità e sicurezza del prodotto - Versione 2 (Giugno 2021), per i seguenti scopi:
    1. Stoccaggio (sono escluse le attività aventi un'influenza sulla qualità del prodotto) 
    2. Trasporto 
    3. Attività di logistica e attività commerciali complementari (modulo 'Broker'; certificazione combinata IFS Logistics/IFS Broker)

    Attività commerciali (Agenzie di Commercializzazione, Importatori e Servizi di Intermediazione) di prodotti alimentari, in conformità al seguente riferimento normativo: 

    - BRC Global Standard Agents and Brokers versione 2 per le seguenti categorie: 

    1. Alimenti refrigerati e congelati
    2. Alimenti a temperatura ambiente
    3. Imballaggi e materiali da imballaggio
    - IFS Broker Standard per gli audit ad Agenzie di Commercializzazione, Importatori e Servizi di Intermediazione in relazione alla qualità e sicurezza del prodotto – Versione 3, per le seguenti categorie:
    1. ​Prodotti alimentari
    2. Prodotti per la casa e cura della persona​
    3. Materiali di imballaggi

    Prodotti di consumo in conformità ai seguenti riferimenti normativi:

    - BRC Global Standard Consumer Products - General Merchandise versione 4, per le seguenti tecnologie di prodotto:
    • A1 Sostanze chimiche e formulazione di sostanze chimiche
    • A2 Prodotti a base di carta e misto carta
    • A3 Legno, paglia, sughero, bambù
    • A4 Gomma e plastica
    • A5 Tessuti e misto di tessuti
    • A6 Materiale elettrico, elettronico, batterie
    • A7 Vetro, ceramica, pietre preziose / minerali non metallici
    • A8 Metalli e miscele di metalli
    • A9 Solo assemblaggio
    BRC Global Standard Consumer Products - Personal Care and Household versione 4, per le seguenti tecnologie di prodotto: 
    • A1 Sostanze chimiche e formulazione di sostanze chimiche 
    • A2 Prodotti a base di carta e misto carta 
    • A3 Legno, paglia, sughero, bambù 
    • A4 Gomma e plastica 
    • A5 Tessuti e misto di tessuti 
    • A6 Materiale elettrico, elettronico, batterie 
    • A7 Vetro, ceramica, pietre preziose / minerali non metallici 
    • A8 Metalli e miscele di metalli 
    • A9 Solo assemblaggio

      IFS Household and Personal Care products (HPC) v. 2 per le seguenti categorie:
    1. prodotti cosmetici,
    2. prodotti per il governo della casa,
    3. prodotti usa e getta,
    4. prodotti per l'igiene della persona
    - BRC Global Standard Consumer Products - Personal Care and Household versione 4, per le seguenti tecnologie di prodotto:
    • A1 Sostanze chimiche e formulazione di sostanze chimiche
    • A2 Prodotti a base di carta e misto carta
    • A3 Legno, paglia, sughero, bambù
    • A4 Gomma e plastica
    • A5 Tessuti e misto di tessuti
    • A6 Materiale elettrico, elettronico, batterie
    • A7 Vetro, ceramica, pietre preziose / minerali non metallici
    • A8 Metalli e miscele di metalli
    • A9 Solo assemblaggio

    Direttiva 2014/68/UE Attrezzature a Pressione

    Prodotti:    Attrezzature a Pressione di cui all'Art.1   Approvazione dei metodi delle giunzioni permanenti   Approvazione del personale che esegue giunzioni permanenti   Moduli / Procedure di Valutazione di Conformità:    Allegato III - Modulo A2 (Controllo interno della produzione unito a controlli ufficiali delle attrezzature a pressione effettuati a intervalli casuali)   Allegato III - Modulo B (Esame UE del tipo - tipo di produzione)   Allegato III - Modulo B (Esame UE del tipo - tipo di progetto)   Allegato III - Modulo C2 (Conformità al tipo basata sul controllo interno della produzione unito a prove delle attrezzature a pressione sotto controllo ufficiale effettuate a intervalli casuali)   Allegato III - Modulo D (Conformità al tipo basata sulla garanzia della qualità del processo di produzione)   Allegato III - Modulo D (Garanzia della qualità del processo di produzione)   Allegato III - Modulo E (Conformità al tipo basata sulla garanzia della qualità delle attrezzature a pressione)   Allegato III - Modulo E1 (Garanzia della qualità dell'ispezione o della prova delle attrezzature a pressione finite)   Allegato III - Modulo E (Conformità al tipo basata sulla verifica delle attrezzature a pressione)  

    Accreditamento Accredia per Regolamento (UE) 305/2011 CPR – Prodotti da costruzione  

    Accreditamento Accredia 

    Verifica e Convalida delle dichiarazioni ambientali di prodotto in conformità alle norme UNI CEI EN ISO/IEC 17065:2012, UNI EN ISO 14025:2010, General Programme Instructions for EPD.  Per i settori accreditati vi invitiamo a scaricare il PDF allegato in fondo alla pagina.

Contattaci

Vuoi saperne di più?

Richiedi informazioni

Perché scegliere DNV?

Scoprilo